Aree di attività

Lo Studio Legale Zanussi offre un servizio di consulenza e assistenza altamente qualificate nell’ambito del diritto civile (con particolare attenzione al diritto di famiglia e delle relazioni familiari, del diritto della persona e dei minori), del diritto penale, commerciale e fallimentare.

Di seguito le principali aree di competenza dello studio.

Lo Studio
Lo Studio nasce dall’idea e dall’esperienza dell’avvocato Manuela Zanussi, con l’obiettivo di creare una struttura dinamica e flessibile, in grado di fornire risposte concrete ed efficaci alle esigenze dei propri clienti.

Grazie al costante aggiornamento professionale, lo Studio offre assistenza specialistica, rapidità di intervento e soluzioni efficaci alle questioni poste dal cliente, ponendo particolare attenzione al rispetto della persona e dei minori ed alla tutela della privacy.
Aggiornamenti
Aumentano le tutele contro bullismo e cyberbullismo
La legge n. 70/2024 entrata in vigore il 14.6 24 introduce nuove forme di tutela contro bullismo e cyberbullismo. Previsti interventi preventivi più che repressivi partendo dalla scuola. Nel provvedimento, gli istituti scolastici dovranno adottare un codice interno, istituire un tavolo di monitoraggio con i rappresentanti degli studenti, degli insegnanti, delle famiglie e degli esperti del settore. Dovrà essere potenziato il servizio per l’assistenza psicologica e giuridica delle vittime di bullismo. I dirigenti scolastici che vengano a conoscenza di atti di bullismo – se non costituiscono reato – dovranno informare le famiglie e promuovere iniziative di tipo educativo nei confronti dei minori coinvolti. Nei casi più gravi o di condotte reiterate, dovranno invece riferire alle autorità competenti al fine di adottare eventuali percorsi riabilitativi. Istituito per il 20 gennaio la Giornata del rispetto, dedicata alla sensibilizzazione alla non violenza fisica e psicologica e al contrasto di ogni forma di discriminazione e prevaricazione. Nel testo di legge è stata data una definizione di bullismo, ovvero una «aggressione o molestia reiterate, da parte di un singolo o di un gruppo di persone, contro un minore o un gruppo di minori» che provocano «sentimenti di ansia, timore, isolamento o emarginazione attraverso atti e comportamenti vessatori, pressioni o violenze fisiche o psicologiche, istigazione al suicidio o all’autolesionismo, minacce o ricatti, furti o danneggiamenti, offese o derisioni ". Numero pubblico di emergenza 114.
Convegno: “La mediazione OLTRE la Riforma Cartabia tra esperienze e prospettive”
Mercoledì 15 maggio l’avvocato Manuela Zanussi ha partecipato come relatore al convegno formativo organizzato dall’Ordine degli Avvocati di Padova sulle novità della mediazione a seguito della Riforma Cartabia.